2004

La giuria della XVI^ edizione del Fano International Film Festival 2004, composta da:

Simone Ciaruffoli
Katiuscia Mazzanti
Anuska Pambianchi
Fiorangelo Pucci
Stefano Salimbeni

dopo aver visionato le 323 opere pervenute e ammesse in concorso inviate da registi italiani e stranieri, ed espresso vivo apprezzamento per l’elevata qualità della partecipazione – sottolineando in particolare la qualificata ricerca di linguaggi innovativi – decide, all’unanimità , di attribuire i seguenti premi:

SEZIONE VIDEO:

1° Premio: “CESSEZ-LE-FEU” di Ahmed Zir – Algeria
2° Premio: “COSE CHE SI DICONO AL BUIO” di Marco Costa – Roma
3° Premio: “IL BASTONE E LA CAROTA” di Francesco Gulletta – Messina

SEZIONE 16 e 35 mm:

1° Premio: “GREEN OAKS” di Ruxandra Zenide – Svizzera/Romania
2° Premio: “DID YOU EVER..” di Justin Leonard Stauber – Berlino
3° Premio: “METAMORPHOSIS” di Fran Estèvez – Madrid

Premio speciale della giuria e migliore sceneggiatura:

“Fare bene Mikles” di Christian Angeli – Roma

Migliore attore

RICKY TOGNAZZI, interprete del film “Per Agnese” di Massimo Cappelli – Roma

Migliore attrice

LORENZA INDOVINA, interprete e regista del film “Ad occhi aperti” – Roma

Migliori autori marchigiani

Magda Guidi, regista del film “Ecco, è ora” – Montecchio (PU)
Eugenio Cinti Luciani e Paolo Tarantini, registi del film “Tre” – Fano (PU)
Paolo Paliaga, regista del film “Caraviaggio” – Ancona

Migliore tesi di laurea di argomento cinematografico

“Cinema e follia. La psicopatologia nel cinema italiano” di Simone Zamparo – Udine

Premio “Shortvillage”

“Fare bene Mikles” di Cristian Angeli – Roma

La giuria esprime inoltre vivo apprezzamento per l’elevata qualità delle opere inviate dalla Scuola di Cinema di Animazione ENSAD di Parigi.

La giuria decide inoltre di segnalare con menzione speciale i seguenti film:

 

  • “Dentro le tasche” di Simone Toncelli,
  • “Dopplereffekt” di Paolo Doppieri,
  • “In tram” di Filippo Soldi,
  • “Le bouillon” di Valentina Lucari,
  • “Mamail” di Barbara Alberghini,
  • “Piccola mare” di Simone Massi,
  • “La prima tra noi” di Marco L. Muratori,
  • “La Prima volta” di Sebastien Carfora,
  • “I soliti idioti” di Nicola Barnaba,
  • “Lo spaventapasseri” di Cesare Frangnelli,
  • “Il tempio della felicità ” di Daniel Mark Miller,
  • “Una cosa normale” di Giovanni Covini,
  • “Voce off” di Valentina Zincati,
  • “Volevo sapere sull’amore” di Max Croci.