2003

La giuria della XV^ edizione del Fano International Film Festival 2003, composta da:

Fiorangelo Pucci (Presidente), Anna Olivucci, Loris Rossi, Stefano Salimbeni, Andrea Toscani, dopo aver visionato le 316 opere pervenute e ammesse in concorso inviate da registi italiani e stranieri, ed espresso apprezzamento per l’elevata qualità della partecipazione – sottolineando in particolare la qualificata ricerca di linguaggi innovativi e i validi contenuti culturali espressi – decide, all’unanimità , di attribuire i seguenti premi:

SEZIONE VIDEO:

1° Premio: “INTERNO 9” di Davide Del Degan di Trieste
2° Premio: “L’APPARENZA” di Davide Dapporto di Roma
3° Premio: “SENZA PAROLE” di Ignazio Oliveri di Matera

GRAN PREMIO DELLA GIURIA:

“CAFE’ L’AMOUR” di Giorgio Valentini di Milano

La giuria decide inoltre di segnalare, con menzione speciale, opere ugualmente interessanti e rivelatrici di un particolare sforzo nella ricerca di nuove espressioni e tecnologie:

” ANNA” di Lucio Fiorentino di Napoli
“A SONG FOR KILLING SUMMER” di Guang Cheng Shie di Taipei (Taiwan)
“EL PUBE” di Gaia Bracco di Milano
“LINES OF UNITY” di Markus Bledowski di Colonia (Germania)
“STIDDA CA CURRI” di Piero Messina di Caltagirone (CT)
“THOROUGHLY MODERN MILI” di Dawn Westlake di Los Angeles (USA)
“TROPPO VENTO” di Fabio Mollo di Roma

SEZIONE 16 E 35 MM:

1° Premio: “RUSSIAN LESSONS” di José Antonio Bonet di Madrid (Spagna)
2° Premio: “SILENCIO PROFUNDO” di Gustavo Loza di Città del Messico (Messico)
3° Premio: “PLAYGIRL” di Fabio Tagliavia di Torino

GRAN PREMIO DELLA GIURIA:

“ROSSO FANGO” di Paolo Ameli di Milano

La giuria decide inoltre di segnalare, con menzione speciale, le seguenti opere:

“CHERCHEZ LA FEMME” di Daniel Hopfner di Berlino (Germania)
“DUST” di Ruxandra Zenide di Ginevra (Svizzera)
“FAREWELL” di Maria Saakyan di Mosca (Russia)
“NIGHTSWIMMING” di Manuela Mancini di Londra (Inghilterra)
“PAROLE RUBATE” di Barbara Caggiati di Firenze
“PASSIFLORA WALTZ” di Yariv M. Mozer di Tel Aviv (Israele)
“RAIZ” di Gaizka Urresti di Madrid (Spagna)
“ROUTINE” di Yuval Shafferman di Tel Aviv (Israele)
“TWILIGHT FANCIES” di Peter Bosenberg di Colonia (Germania)

Miglior lungometraggio

“LA GOCCIA” di Marco Lanzafame di Bagheria (PA).

Migliori autori marchigiani

“GRAÇA A ÚLTIMA CIÊNCIA” di Massimo Ottoni di Fermignano (PU) e “UNTITLED. STORIE SENZA NOME” di Andrea Lodovichetti Fano (PU).

Migliore attore

MASSIMO DAPPORTO, interprete del film “L’apparenza” di Davide Dapporto.

Migliore attrice

DANIELA FAZZOLARI, interprete del film “Playgirl” di Fabio Tagliavia.

Migliore tesi di laurea di argomento cinematografico

“L’IMMAGINE ECCESSIVA. JULIO MEDEM E IL SUO UNIVERSO M AGICO” di Davide Falcioni di Bologna.

Premio “Shortvillage”

“INTERNO 9” di Davide Del Degan di Trieste.

La giuria esprime inoltre vivo apprezzamento per l’elevata qualità delle opere inviate dalla Kunsthochschule für Medien Köln di Colonia (Germania) e dall’Instituto Mexicano de Cinematografia di Città del Messico (Messico).