2002

La giuria della 14° edizione del Fano International Film Festival 2002, composta da:

MARCELLA LEONARDI – Critico
MARIO MARIANI – Compositore
GIOVANNI MESSORI – Regista e attore
ANNA OLIVUCCI – Responsabile progettazione Mediateca delle Marche
FIORANGELO PUCCI – Presidente
STEFANO SALIMBENI – Filmmaker
dopo aver visionato le 312 opere pervenute e ammesse in concorso inviate da registi italiani e stranieri, ed espresso apprezzamento per l’elevata qualità della partecipazione – sottolineando in particolare la qualificata ricerca di linguaggi innovativi e i validi contenuti culturali espressi – decide, all’unanimità , di attribuire i seguenti premi:

Sezione video

1° Premio: “TEMPO FERMO” di Maurizio Scala di Nizza di Sicilia (ME) – Trofeo Studio A Tre
2° Premio: “TENGO LA POSIZIONE” di Simone Massi di Pergola (PU) – Premio Città di Fano
3° Premio: “LA SUA GAMBA” di Francesco Costabile di Bologna – Premio Fedic

La giuria decide inoltre di segnalare, con menzione speciale, opere ugualmente interessanti e rivelatrici di uno sforzo nella ricerca di nuove espressioni e tecnologie:

  • “CHILOÈ” di Francesco Bussalai di Monserrato (CA)
  • “DEUS EX MACHINA” di Alessandro Merluzzi di Roma
  • “DOTTIE” di Dawn Westlake di Los Angeles (U.S.A.)
  • “FATE FOGLI DI POESIA” di Gianluca Camerino di Lecce
  • “I GRAFFITI DELLA MENTE” di Erika e Pier Nello Manoni di Roma
  • “GULASCH” di Fabrizio Bancale di Napoli
  • “LITTLE NUMBA” di Daniele Lunghini di Reggio Emilia
  • “MONOLOGO” di Valeria Freiberg di Roma
  • “NOISELEVEL” di Leonardo Carrano di Anzio (RM)
  • “LA PUBBLICITÀ INTELLIGENTE” di Alessandro Merluzzi di Roma
  • “SCHÄFCHEN ZÄHLEN” di Sven Taddicken di Düsseldorf (Germania)
  • “UN’ALTRA VACANZA” di Massimo Alì di Firenze

Sezione pellicola 16 e 35mm

1° Premio: “ALLO JEAN-LUC” di Raphaël Michoud di Lausanne (Svizzera)- Trofeo Studio A Tre
2° Premio: “LA FUNAMBOLA” di Roberto Catani di Jesi (AN) – Premio Città di Fano
3° Premio: “DIVADLO” di Guillém Morales di Barcelona (Spagna) – Premio Fedic

La giuria decide inoltre di segnalare, con menzione speciale, le seguenti opere:
  • “ALCHEMY” di Anna Condo di New York (U.S.A.)
  • “A SHORT PASSION PLAY” di Ties Poeth di Breda (Olanda)
  • “DOVE FINISCONO LE TRACCE” di Ruggero Di Paola di Roma
  • “FOUCAULT WHO?” di Jed Bell di San Francisco (U.S.A.)
  • “L’INCROCIO” di Andrea Lato di Figline Vegliaturo (CS)
  • “LURCH” di Boris Hars-Tschachotin di Berlino (Germania)
  • “IL PRIMO GIORNO” di Stefano Grossi di Roma
  • “TERZO° E MONDO” di Daniele Pignatelli di Milano
  • “TWITCH” di Daniel Giambruno di Pyrmont (Australia)

Miglior lungometraggio: “THE HOUSE OF CHICKEN” di Pietro Sussi di Roma

Migliori attori del festival: Corinna Lo Castro e Marco Nicita, interpreti del film “Tempo fermo” di Maurizio Scala

Il premio “Mediateca delle Marche” viene assegnato ex-aequo a Roberto Catani di Jesi (AN) per il film “La funambola” e a Simone Massi di Pergola (PU) per il film “Tengo la posizione”.

La giuria esprime inoltre vivo apprezzamento per l’elevata qualità delle opere inviate dall’Atelier d’Animation ENSAD di Parigi, dal The Sam Spiegel Film & T.V. School di Gerusalemme e dalla Zagreb Film di Zagabria.

La giuria del “Cineforum Città di Senigallia”, composta da Linda Aguzzi, Silvia Aguzzi, Roberto Ferretti e Mauro Pierfederici, assegna il suo premio al film “Divadlo” di Guillém Morales.

Il Fano International Film Festival desidera ricordare gli autori Nicolò Lucchesi e Massimo Prevedello che da poco non sono più tra noi.